mercoledì 7 giugno 2017

BLOGTOUR | "Akiko" di Michela Cavaliere - Intervista all'autrice

Ciao amicy! Oggi doppio post! Lo so, sono una ribelle (?) ma non cincischiamo ed entriamo subito nel vivo: è in corso un blogtour a tema Akiko, un romanzo firmato Michela Cavaliere e edito da Astro Edizioni. Oggi vi porto su Reading in the T.A.R.D.I.S. un'intervista all'autrice!
- Ciao, Michela, e benvenuta sul blog!
Ciao e grazie per questa possibilità, chi gradisce un buon matcha? Io adoro il tè verde e, da quando vivo in Irlanda, apprezzo anche l'Irish breakfast tea, molto buono!

- Partiamo da lontano: come è cominciata la tua passione per la scrittura?
Neppure troppo lontano, direi! È cominciata proprio con Akiko, non ho nulla prima di lei. Un giorno di circa 4 anni fa è nata questa ragazza impegnata in un duro addestramento sulle montagne innevate, poi mi sono venuti in mente alcuni combattimenti e da lì è cominciato tutto! Sono nati gli altri personaggi e l'intera ambientazione, la trama è diventata sempre più complessa fino a formare un romanzo. La mia passione è cresciuta giorno dopo giorno.

- Essere avidi di parole vuol dire anche leggere molto: ti definiresti una lettrice accanita? E se sì, quali sono i generi che prediligi e quali invece proprio non sopporti?
Non penso di essere una lettrice accanita, leggo un libro alla settimana circa. Prediligo il genere fantasy, lo storico e le storie vere, quelle che ti toccano le corde dell'anima, ma leggo di tutto. Non è importante il genere, ma il coinvolgimento della storia, la costruzione dei personaggi e lo stile. Se questi mi prendono, allora divoro qualunque libro.

- Parliamo di "Akiko". Le persone che ti conoscono bene cosa ne pensano?
È una soddisfazione condivisa, mi hanno aiutato e sopportato sempre! Akiko piace, anche a chi non è appassionato di oriente, arti marziali o fantasy perchè non è una storia prevedibile. Contiene elementi romantici, d'azione e ti porta in un mondo lontano, tra spiriti e leggende. Il commento "mannaggia a te" di una mia carissima amica dopo averlo terminato spiega tutto! Akiko coinvolge. Ogni personaggio cresce, cambia e fa scelte che portano a sentirsi parte di una storia intensa.

- Hai trovato difficile emergere in un mondo che con le nuove opzioni editoriali si fa sempre più competitivo?
Per il momento, sto ancora cercando di comprendere le dinamiche di questo mondo! In generale mi sono trovata benissimo, forse perchè ho conosciuto delle persone fantastiche attorno a me. Prima su tutte la mia editrice, nonchè agente letterario che mi ha aiutata nell'editing e mi segue attualmente per opere che ho intenzione di pubblicare in futuro. Per quanto riguarda Akiko, è un fantasy orientale ed è un genere così di nicchia da avere scarsa competizione. Inoltre, io conto di più sulla cooperazione tra autori e sono convinta che se un libro valga, allora emergerà di sicuro.

- Cosa consiglieresti a chi come te ha il sogno di diventare scrittore?
Scrivere e leggere. Leggere e scrivere. Ci saranno dei momenti in cui ci si chiederà "vale qualcosa quello che sto facendo?", ecco in quei momenti mai mollare e poi, a lavoro ultimato, lasciare il proprio romanzo nelle mani di un buon editor che sappia correggere e insegnare. 

- Hai progetti per il futuro? Dove pensi ti porterà questa avventura?
Tantissimi progetti e sogni nel cassetto. Mi auguro di portare Akiko in tutta Europa e ho in progetto di farne un fumetto, inoltre voglio tornare in Giappone! Poi sto già organizzando la mia presenza nelle fiere come Lucca Comics e il Salone del Libro di Torino, è fantastico parlare con i lettori che si fermano incuriositi, si crea un rapporto tutto particolare.

- Ti ringrazio per averci fatto compagnia, Michela! Un grande in bocca al lupo per tutti i tuoi futuri progetti!
Grazie a voi per questa bellissima intervista, è stato un fantastico viaggio!

Credevate che fosse tutto qui, vero? E invece NO! Seguite tutte le tappe del blogtour e potrete vincere una copia cartacea di Akiko di Michela Cavaliere!
 

Nessun commento:

Posta un commento